Cerca
News


Archivio News

Contatti

VICARIATO DI ROMA

Ufficio Liturgico


Piazza San Giovanni in Laterano
00184 Roma

Tel. 06 698 86 214 / 233


ufficioliturgico@vicariatusurbis.org

Visita il sito del

Vicariato di Roma

La cresima: Sacramento da "accogliere" o da "conquistare"?

A proposito dell’età di amministrazione del secondo sacramento dell’iniziazione cristiana, di don Pierangelo Muroni


Introduzione
L’età della cresima si presenta agli occhi dei più come una delle tematiche quanto mai attuali e scottanti in ambito sia teologico che pastorale. Con maggior frequenza oggi si tende ad amministrare la cresima in tarda età, quando il candidato non solo ha raggiunto la cosiddetta “età di ragione”, ma quando manifesta anche una certa maturità umana e psichica. Spesso questo diventa inoltre un espediente pastorale, a parer mio quanto mai discutibile a livello teologico (seppur comprensibile a livello umano), adottato per trattenere i ragazzi all’interno della comunità parrocchiale, facendogli sospirare, quasi come un “dono personale”, un “dono di qualcun Altro” del quale non siamo che dispensatori.
Ma per comprendere quella che definirei ora la “problematica” dell’età della cresima, occorre risalire alle origini storiche nonché valutare alcune prospettive teologiche e pastorali che hanno permesso che l’amministrazione del secondo sacramento dell’iniziazione cristiana, più che un momento ecclesiale di grazia, diventi “un problema” (senza lasciarci andare a esagerazioni) a volte imbarazzante.


Scarica il sussidio in PDF

Sussidi e Documenti > La Cresima