Cerca
News

24/11/2018: RITIRO IN PREPARAZIONE ALL’AVVENTO
  Roma, 3 settembre 2018 RITIRO IN PREPARAZIONE ALL’AVVENTO sabato 24 novembre 2018 nella Ba ...>>


04/10/2018: Corso di liturgia per La Pastorale 2018-2019
Sono aperte le iscrizioni per il Corso di liturgia per la Pastorale anno accademico 2018-2019, che ...>>


05/09/2018: Dalla teologia liturgica alla prassi celebrativa
Il Pontificio Ateneo S. Anselmo, con il patrocinio dell'ufficio liturgico della Diocesi di Roma org ...>>



Archivio News

Contatti

VICARIATO DI ROMA

Ufficio Liturgico


Piazza San Giovanni in Laterano
00184 Roma

Tel. 06 698 86 214 / 233


ufficioliturgico@vicariatusurbis.org

Visita il sito del

Vicariato di Roma

In Evidenza

In Evidenza

 

L'ufficio liturgico della Diocesi di Roma e il Pontificio Istituto Liturgico organizzano un corso intitolato:

I luoghi liturgici nella tradizione della Diocesi di Roma

Entrando in una casa e girando per le stanze ciascuno potrebbe farsi un’idea piuttosto precisa su quante persone vi abitino, che età abbiano, quali siano i loro gusti, interessi, idee, formazione… Ogni casa rispecchia chi ci abita. Anche una chiesa è una casa, e i primi cristiani chiamavano l’edificio precisamente domus Ecclesiae, ovvero casa della Chiesa, intendendo con Chiesa la comunità dei fedeli.
La chiesa è composta da spazi che sono sicuramente funzionali (il tetto ripara dalla pioggia, la porta separa l’esterno dall’interno, l’ambone è una struttura per proclamare testi…), ma non hanno mai solo un valore funzionale, così come una casa non è solo un luogo attrezzato per mangiare, dormire e ripararsi dal freddo. E così si sviluppano una simbolica dei luoghi, una iconologia (teoria dell’immagine) che diventa iconografia, una dinamica della luce, un orientamento dell’aula… Tanti elementi che servono ai cristiani per riconoscersi come Chiesa, ovvero per rinnovare la consapevolezza di chi sono, di dove vengono, dove vanno, da chi sono sostenuti e accompagnati… Tutti questi segni troppo spesso sono letti solo sotto una angolatura storico-artistica (quale scuola pittorica, quale mano, quali correnti, quale tipo di lavoro) ma questa lettura, se lasciata da sola, è riduttiva e non rende ragione di che cosa sia una chiesa: i cristiani che l’hanno costruita non sono mai solo committenti di opere d’arte, ma credenti che chiedono all’arte del loro tempo di aiutarli a esprimere la coscienza della loro identità e della relazione con Dio che in quel luogo costantemente si rinnova.
Ovviamente, attraversando i secoli, la chiesa edificio accompagna la riflessione teologica, liturgica, ecclesiologica: un luogo come l’ambone può passare da un periodo di massima esaltazione simbolica a un lungo tempo di oblio e persino di distruzione, fino a una ricomparsa piuttosto timida… Ci sono luoghi che appaiono o si estinguono con l’apparire o lo scomparire di un rito che li esige (il candelabro pasquale, il battistero con gli spazi per l’immersione di adulti), ci sono luoghi presenti ovunque ma realizzati con prospettive e valenze parzialmente differenti in Oriente o in Occidente, ci sono evidenziazioni e dimenticanze, acquisizioni e riscoperte. La Chiesa quindi può rivelare un percorso teologico ed ecclesiologico quasi bimillenario e Roma, con la sua comunità cristiana di origine apostolica, è uno dei luoghi al mondo in cui questo percorso è più facilmente ripercorribile, attraverso luoghi eloquenti, famosissimi e di ineguagliabile bellezza.
Il corso vuole offrire ai cristiani di Roma, particolarmente ai catechisti e alle persone che svolgono un ministero liturgico, l’occasione di riscoprire il significato della Domus Ecclesiae, anche delle moderne chiese parrocchiali di riferimento, partendo dalla conoscenza della ricca simbolica delle antiche chiese dell’Urbe.
Le lezioni che si terranno in aula, con abbondante documentazione fotografica, saranno un invito ad andare nelle chiese, a rivederle con occhio diverso, ad accompagnare familiari e gruppi parrocchiali, perché quelle chiese costruite dai fedeli di ieri tornino a parlare con tutta la ricchezza del loro significato ai cristiani di oggi.

Per iscrizioni e informazioni cliccare qui e scaricare il pieghevole

 

Per scaricare il modulo di iscrizione cliccare qui